MASTER
I° Livello

Il ruolo del curatore nella novellata liquidazione giudiziale

Il Master in "Il Ruolo del Curatore nella Novellata Liquidazione Giudiziale" si presenta come un percorso formativo avanzato, progettato per offrire ampie opportunità di crescita e specializzazione professionale. Il programma del corso si concentra sulle funzioni e gli adempimenti richiesti ai professionisti che operano nelle diverse fasi della rinnovata Procedura di cui al D.Lgs. n. 14/2019.

Questo master è concepito per consentire ai partecipanti di acquisire competenze avanzate e specifiche nel ruolo del curatore nel contesto della liquidazione giudiziale. Gli approfondimenti teorici riguarderanno le ultime disposizioni normative, offrendo una comprensione dettagliata della Procedura introdotta dal D.Lgs. n. 14/2019. Al contempo, l'approccio pratico del corso permetterà ai professionisti di applicare le conoscenze acquisite attraverso casi studio, simulazioni e analisi di situazioni reali.

Il programma abbraccia le diverse fasi coinvolte nella liquidazione giudiziale, da quella iniziale di dichiarazione di fallimento fino alle fasi più avanzate del processo.

La prospettiva interdisciplinare del master Il ruolo del curatore nella novellata liquidazione giudiziale contribuirà a formare professionisti in grado di gestire in modo completo e competente tutte le dinamiche connesse al fallimento, fornendo loro uno strumento efficace per rispondere alle esigenze mutevoli dell'ambiente giuridico ed economico. Alla conclusione del percorso, i partecipanti non solo avranno acquisito competenze approfondite ma saranno anche pronti a distinguersi nella loro carriera, affrontando con successo le sfide e capitalizzando sulle opportunità emergenti nel settore della liquidazione giudiziale.


Tematica SSD CFU Ore
La riforma del diritto concorsuale – gli organi della Procedura – gli effetti del fallimento sul patrimonio del debitore e rispetto ai creditori 6 0
Il Curatore Fallimentare: funzioni, poteri, doveri,responsabilita' civile e penale- gli adempimenti iniziali prima parte 6 0
Gli adempimenti iniziali seconda parte - relazione ex art. 33 e rapporti riepilogativi 6 0
I giudizi pendenti – la ricostruzione del patrimonio ed i rapporti giuridici pendenti 6 0
Gli adempimenti del Curatore volti ad accertare il passivo – le domande di ammissione al passivo – l'accertamento del passivo – profili processuali: l'opposizione allo stato passivo 6 0
Il programma di liquidazione 8 0
Il rendiconto di gestione – i piani di riparto – i Singoli casi di chiusura della Procedura – soluzioni concordate della crisi – la procedura di sdebitazione 6 0
I rapporti tra i procedimenti penali e la Procedura fallimentare 6 0
I reati fallimentari 4 0
Profili fiscali e tributari 4 0
Prova finale 2 0

Ai sensi dell'art. 358, primo comma, del Codice della Crisi e dell’insolvenza il corso di alta formazione è rivolto:

  1. agli iscritti agli albi dei praticanti avvocati e degli avvocati;
  2. agli iscritti all’albo dei praticanti dottori commercialisti e dottori commercialisti;
  3. agli iscritti agli albi degli esperti contabili e dei consulenti del lavoro;
  4. agli studi professionali associati o società tra professionisti, sempre che i soci delle stesse siano in possesso dei requisiti professionali di cui alla lettera a);
  5. a coloro che abbiano svolto funzioni di amministrazione, direzione e controllo in società di capitali o società cooperative;
  6. ai responsabili ed agli impiegati di uffici legali di aziende ed istituti di credito;
  7. ai laureati in giurisprudenza ed in economia.

Esperti del settore metteranno a disposizione la propria esperienza per fornire ai partecipanti tutti gli strumenti atti ad arricchirne le conoscenze sulle questioni maggiormente controverse e proporranno delle work experience volte all’analisi di casi professionali.

Viene garantita l’acquisizione di tutte le competenze prescritte dalla normativa vigente e si consente l’accesso all’Albo dei soggetti incaricati dall’autorità giudiziaria delle funzioni di gestione e di controllo nelle procedure di cui all’art. 356 del Codice della Crisi e dell’insolvenza.

L’erogazione del Corso avverrà prevalentemente in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24 ore su 24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede un apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso ai materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti e a stampa (dispense e/o testi) correlati da ampia bibliografia, avviene di regola aderendo ai tempi e alla disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata. I contenuti didattici sono articolati in tre moduli di lavoro erogati in modalità blended (on line e in presenza).

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Approfondimenti facoltativi in presenza;
  • Superamento della prova finale (in modalità scritta).

Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo.

Sono richiesti i seguenti titoli di ammissione:

  • Laurea in Giurisprudenza ed Economia.

Promo Attive

Non sono presenti Promozioni.